La 72 esima edizione del festival di Sanremo è giunta al termine dopo aver tenuto compagnia al pubblico per cinque serate consecutive.

Lo share ha raggiunto il 64,9% con 13.380.000 di spettatori l’ultima sera, tant’è che quest’edizione è da considerarsi “da record“ rispetto alle precedenti.

Condotto da Amedeo Sebastiani in arte Amadeus, sono stati innumerevoli gli artisti che si sono esibiti sul palco dell’Ariston, con inediti e cover che hanno emozionato e commosso un pubblico d’ogni genere ed età.

Si sono esibiti i più grandi emblemi della musica, quali Gianni Morandi, Iva Zanicchi e Massimo Ranieri, ma anche i più giovani, come Matteo Romano, Sangiovanni e la coppia Mahmood e Blanco, vincitrice di quest’edizione.

Ma il festival non è solo un momento durante il quale divertirsi e gioire, ma anche uno durante il quale riflettere su tematiche attualmente importanti.
Interessante è stato, infatti, il discorso di Marco Mengoni con il giovane attore Filippo Scotti, in cui hanno parlato espressamente della cattiveria dei social, gli haters e l’impatto che possono avere su qualunque persona. Grazie alla loro immensa bravura, hanno dato un’idea chiara del valore che i social hanno nella vita di un individuo e come può, talvolta, influenzarla negativamente.

Un altro monologo che è stato notevolmente apprezzato è quello di Roberto Saviano, per commemorare i 30 anni dall’attentato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, che ha impressionato il pubblico con le sue toccanti parole e facendo rivivere a quest’ultimo le stragi del 1992 come se fosse la prima volta.

Insomma, il festival ha divertito ed entusiasmato, ma non solo: ha toccato, senza graffiare, il cuore di noi tutti, rendendoci gradevoli cinque serate che ricorderemo sicuramente per lungo tempo per le forti emozioni che ci hanno trasmesso. Ora non attendiamo altro che la prossima edizione!

Martina De Luca –  3 D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.