La prima settimana di Febbraio si è svolto l’annuale festival di Sanremo sul palco dell’Ariston. I vincitori di quest’anno sono stati Mahmood (che aveva già vinto il festival nel 2019 con la canzone “Soldi”) e Blanco, un cantautore di 18 anni, salito alla ribalta nel 2021 con i singoli “La canzone nostra”, in collaborazione con Salmo e DJ Mace e con “Mi fai impazzire”. Quest’anno dunque saranno i due cantautori a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest, mentre altri artisti del festival hanno fatto a gara per poter rappresentare la Repubblica di San Marino. Tra questi Achille Lauro, che ha partecipato al festival di Sanremo con la canzone “Domenica” che non tutti i suoi fan hanno apprezzato in quanto simile alla canzone “Rolls Royce”. Un’altra canzone del festival che in questi giorni sta spopolando è “Ciao ciao” della Rappresentante di Lista.

Sul palco come ospiti si sono susseguiti vari artisti, tra cui i Maneskin, vincitori della 71° edizione di Sanremo, che hanno riportato sul palco dell’Ariston il singolo che ha dato inizio al loro successo: “Zitti e buoni” e la canzone “Coraline” che ha fatto emozionare il pubblico per il contenuto del testo e per l’esibizione commovente del frontman, Damiano. 

Una novità di quest’anno è stata il FantaSanremo, ovvero l’organizzazione e la gestione di squadre virtuali di massimo 5 cantanti con un capitano; nel corso delle serate i cantanti in gara facevano guadagnare punti in base alla loro posizione in classifica a fine puntata.

La canzone vincitrice “Brividi” è stata prima nella classifica mondiale tra il 4 e il 6 Febbraio. Addirittura il tour di Blanco è sold out, con più di 170.000 biglietti venduti in meno di 2 ore.

Durante la serata dei duetti c’è stato un momento di tensione con l’arrivo sul palco di Irama che ha cantato con Gianluca Grignani, la cui vita privata del cantante non è tutta rose e fiori e di conseguenza per alcuni istanti si è temuto che non si presentasse, replicando così una scena di Sanremo 2019, che ha visto come protagonisti Bugo e Morgan.

Insomma il festival ogni anno ci regala emozioni fantastiche, facendoci ridere e commuovere, riempiendo le nostre serate.

Alessia Nardecchia – 1A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.