Come ormai tutti sanno, finalmente il 25 Marzo su Netflix arriverà la seconda stagione della serie sui Bridgerton, gli otto fratelli che ci sono già stati presentati nella prima stagione dedicata alla maggiore delle donne di questa grande e amorevole famiglia, Daphne; ad ognuno di  loro sarà riservata una stagione personale, in cui ci sarà raccontata una parte della loro vita. La verosimile storia è ambientata agli inizi dell’800 in un’Inghilterra popolata di gentiluomini e nobildonne, il cui unico obiettivo è quello di sposarsi e mettere su famiglia in modo da guadagnarsi un posto nella società. Tutto ciò è raccontato da Lady Whisteldown: una donna misteriosa, che rende ancora più intrigante e interessante la storia, appuntando ogni giorno e riportando sul suo giornale dedicato, il “Lady Whisteldown”, tutti i pettegolezzi sugli amori che nascono durante le feste che caratterizzano le loro giornate.

La storia dei Bridgerton è tratta dalla serie di libri di Julia Quinn, scrittrice statunitense i cui romanzi sono stati tradotti in ventinove lingue, è apparsa nella lista dei best seller letterari stilata dal New York Times diciannove volte e dedica ad ogni componente della famiglia Bridgerton un libro: la prima è stata Daphne, la più grande delle ragazze della famiglia, ma la quarta in ordine d’età, se si vanno a contare anche i tre fratelli maggiori (Anthony, Benedict e Colin), complici e punti di riferimento per la protagonista; la seconda stagione sarà dedicata al libertino e spavaldo Anthony, ma allo stesso tempo uomo tenero e premuroso, che nasconde però un segreto ignoto persino ai suoi più vicini confidenti.

Possiamo immaginare quanto siano alte le aspettative di chi abbia già letto il libro; colpisce infatti la sua storia, anche nella consapevolezza  del fatto che molte persone vivono eventi traumatici nella loro vita, che la stravolgono completamente e ne condizionano ogni giorno e ogni decisione; la cosa migliore da fare è  – si può pensare – vivere felici il quanto più possibile, senza preoccuparsi troppo del futuro, cogliendo ogni attimo al meglio. Tanta è la curiosità di conoscere gli adattamenti cinematografici realizzati: il primo libro infatti è diverso sotto molti punti di vista dalla prima stagione, per questo il pubblico dei fan attende, con ansia, il 25 marzo per scoprire cosa avrà da dirci Lady Whisteldown questa volta.

Beatrice Cuomo IV C

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.