E’ già passato un anno dall’ inizio della diffusione del coronavirus nel Mondo. Ricordiamo brevemente i fatti accaduti. I primi casi di COVD-19 si sono manifestati in Cina, in una cittadina non molto conosciuta fino ad un anno fa, Wuhan, con circa 11 milioni di abitanti. Siamo proprio agli inizi di Dicembre 2019 che  questo territorio  venne colpito da una polmonite misteriosa e in un paio di giorni contò i primi 41 casi. Solamente a Gennaio 2020 Wuhan e quasi tutta la Cina entrerà in lockdown chiedendo aiuto per l’emergenza sanitaria e in Italia si manifestano i primi due casi in due turisti.

Si iniziarono a prendere le prime precauzioni contro il virus imponendo, per il bene di ogni singolo individuo, di indossare quotidianamente mascherine, di disinfettare le mani molto spesso e soprattutto di rispettare almeno un metro di distanza da un’altra persona.

Agli inizi di Marzo 2020 la regione Lombardia fu la prima ad essere colpita per cui adottò da subito misure restrittive e nei giorno immediatamente successivi tutta l’Italia venne messa in lockdown. Ben presto l’intero Globo sarà colpito da questo raro virus che metterà in difficoltà la sanità e l’economia  di tutto il Mondo.  E’ proprio in questo motivo che si inzia a parlare di “ pandemia globale”.

Scuole chiuse, bar e ristoranti chiusi, negozi chiusi , intere famiglie rinchiuse in casa e in alcuni casi estremi anche senza andare a lavorare. Una vera e propria catastrofe.

Abbiamo chiamato per tutto questo tempo” Eroi e Eroine” tutti i medici e infermieri che erano, e sono ancora, i primi che hanno combattuto e stanno combattendo  al fronte contro questo virus. Storie incredibili e piene di umanità ci hanno fatto emozionare all’ interno degli ospedali.

Siamo in piena estate 2020 quando i contagi sembrano essersi abbassati e dopo 4 mesi di piena pandemia finalmente l’Italia e il resto del mondo inizia a vedere la luce dopo tanto buio. Tutti i cittadini riprendono in mano la loro vita ma purtroppo durerà per pochi mesi.  Siamo proprio all’inizio ottobre quando arriva la seconda ondata di questo maledetto Covid-19. Ci ritroviamo di nuovo uniti in pieno  lockdown, almeno per le scuole superiori.

Nel nuovo anno, il 2021, il desidero più grande è quello di ritornare presto alla vita di prima: a tutti manca la nostra normalità. Ci siamo accorti che è proprio in quella vita frenetica e vissuta giorno per giorno che eravamo veramente  felici e pieni di vita!

Arriva però negli USA la prima variante di coronavirus, che ancora oggi sta facendo i conti con questo nuovo dannoso virus. Nel frattempo arriva in Italia la terza ondata di contagi che tutt’oggi stiamo cercando di sconfiggere mentre nel resto del mondo ancora devono sconfiggere la seconda.

Il 16 novembre 2020 finalmente la scoperta di un vaccino contro il COVID-19 efficace al 95%.

Oggi, ad un anno dal primo caso di coranavirus, ci sono ancora molte cittadine del mondo in lockdown. Il vaccino viene somministrato per far sì che nel più breve tempo possibile si possa sconfiggere questo mostro! La maggior parte degli studenti  europei nel frattempo è tornata nelle proprie scuole. Si sta cercando di far ripartire l’economia.

Per un anno intero ci siamo sempre ripetuti “andrà tutto bene” , “ ce la faremo”  e a lungo andare queste frasi stanno  iniziando a diventare realtà!

Noemi Andreacchio 4^ES

(Illustrazione Beatrice Romeo 4^ES)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.