Dal 1° al 5 febbraio 2022, come tutti gli anni si è tenuto il Festival di Sanremo, competizione canora tra 25 cantanti all’interno del teatro Ariston nella città dei fiori: Sanremo. Il Festival quest’anno è finalmente tornato alla normalità, il pubblico è tornato a sedersi tra la miriade di poltrone rosse e così i cantanti non si son dovuti esibire davanti a palloncini sorridenti legati alle poltrone.

Lo scorso anno è stata la prima volta in 71 anni di Festival che il pubblico non ha potuto partecipare, ma quest’anno è tornato come prima, sponsorizzato a partire già da metà gennaio. Durante questo 72° anno di Festival abbiamo visto esibirsi sul palco moltissimi cantanti e non solo, anche attori, atleti, comici e persone dello spettacolo. Durante la prima serata abbiamo rivisto i Måneskin salire su quel palco, quello che lo scorso anno gli ha conferito un’enorme successo, cantando una serie dei loro brani più famosi.

Tra i cantanti in gara c’erano invece generazioni diverse da Gianni Morandi ed Iva Zanicchi ad il giovanissimo Matteo Romano o Blanco. Molti dei cantanti avevano già partecipato ad edizioni precedenti del Festival, mentre altri si trovavano lì per la prima volta e anche se di generazioni ormai passate alcune delle canzoni dei veri “big” sono diventate dei tormentoni, prendiamo come esempio Gianni Morandi, che all’età di 77 anni ha creato una vera e propria hit o Donatella Rettore con Ditonellapiaga, la cui canzone sta facendo il giro del web e la sentiamo ovunque.

Per i più giovani, abbiamo visto esibirsi un fantastico duo, Mahmood e Blanco, e anche Matteo Romano che a soli 19 anni ha vinto Sanremo Giovani e si è classificato nella top ten delle canzoni di Sanremo.

Come da scaletta nella penultima serata del venerdì ogni cantante si è esibito cantando delle cover, chi accompagnato da altri famosi cantanti chi invece da solo. Questa è stata una delle serate che è piaciuta maggiormente, in particolare per l’esibizione di Jovanotti e Gianni Morandi, piena di adrenalina e allegria: ci voleva proprio!

Come da scaletta nella penultima serata del venerdì ogni cantante si è esibito cantando delle cover, chi accompagnato da altri famosi cantanti chi invece da solo. Questa è stata una delle serate che è piaciuta maggiormente, in particolare per l’esibizione di Jovanotti e Gianni Morandi, piena di adrenalina e allegria: ci voleva proprio!
Naturalmente durante il Festival ci sono stati anche moltissime altre persone dello spettacolo come Cesare Cremonini, che si è esibito con un medley dei suoi brani più celebri da “Poetica” a “50 Special”  e tutta la sala ballava e saltava.

Non sono mancati di certo momenti di comicità con Checco Zalone e Fiorello, e neanche momenti più seri trattando argomenti di grande importanza come il razzismo. Sul palco ci sono stati anche attori che hanno eseguito monologhi divertenti e profondi e atleti come il tennista Matteo Berrettini.

Era prevedibile chi ci sarebbe stato sul podio, non solo per le classifiche delle serate precedenti, ma anche per gli stream delle loro canzoni. Mahmood e Blanco, Elisa e Gianni Morandi, tre generazioni diverse, tre generi diversi, i primi con la musica pop che oggi sta spopolando, Elisa con la sua solita classe ed eleganza e Morandi con un tocco di allegria ed energia. Anche quest’anno abbiamo visto vincere dei giovani, proprio come l’anno scorso e ciò non ci dispiace.

Se ancora non avete visto l’intero Festival di Sanremo, che state aspettando? Potete trovare le intere serate su Raiplay.it

Giorgia Pasquali –  1 B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.