La settantaduesima edizione del Festival di Sanremo si è conclusa da poco, eppure continua ad essere sulla bocca di tutti.

Il festival, condotto da Amadeus, ha visto protagonisti venticinque artisti e si è concluso con la vittoria di Mahmood e Blanco con il loro singolo “Brividi”, già al top della classifica mondiale dello streaming e che rappresenterà l’Italia al prossimo Eurovision Song Contest a Torino.

Il secondo posto della classifica finale va a Elisa, con ‘O forse sei tu’, mentre il terzo è stato conquistato da Gianni Morandi, con ‘Apri tutte le porte’.

Nella seconda serata sul palco dell’Ariston arriva Lorena Cesarini come co-conduttrice di Amadeus. La giovane attrice, nota per la serie tv ‘Suburra’, si racconta attraverso un toccante monologo sul tema del razzismo e sulla discriminazione subita in Italia. ‘Lo ammetto, ci sono rimasta male perché non ci ero abituata, poi mi sono arrabbiata, poi mi è passata. Ma mi è rimasta dentro una domanda: perché alcuni sentono la necessità di scrivere certe cose sui social? Perché c’è chi si indigna, perché c’è gente che ha un problema con il mio colore della pelle?’ dice dal palco l’attrice spiegando di aver subito offese dopo l’annuncio della sua presenza al Festival. ‘Mi auguro di non perdere mai la curiosità nel genere umano – ha concluso – perché è quello che mi rende libera e che mi renderebbe più matura di alcuni adulti’.

Questa edizione è stata una delle più seguite e discusse nella stagione tv in corso: i social hanno permesso agli spettatori di vivere le emozioni del festival senza fine, con video, polemiche e meme che nascevano nel corso delle puntate. Alcuni eventi sul palco hanno scatenato gli utenti, tenendo il Festival in testa alle tendenze sui social per tutta la serata: primo tra tutto c’è il ‘FantaSanremo’, il fantagioco che consiste nell’organizzare e gestire squadre virtuali che sono formate dagli artisti in gara.

Nonostante il Festival non abbia riscosso molto successo negli ultimi anni e  nonostante nella precedente edizione abbia visto l’ascesa dei Måneskin con la loro consacrazione definitiva e la loro vittoria dell’Eurovision, possiamo dire che quest’anno è stato di sicuro il migliore Festival di Sanremo del decennio, dimostrato dagli indici di ascolto alle stelle e da un’accurata selezione degli ospiti che hanno portato una risata o una lacrima nelle case degli italiani, facendoci dimenticare per una settimana tutto quello che ci circonda, alleggerendoci un po’ il pensiero e – perché no?! – addolcendoci un po’ la vita.

Giulia Catrisano –  2 C

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.