L’innovazione nella didattica e nei progetti del Chris Cappell College è stata presentata in occasione del “Visiting” di scuole innovative, attività prevista per il percorso di formazione per docenti neoassunti o in passaggio di ruolo che coinvolge un ristretto numero di istituti.

Il Chris Cappell College di Anzio ha dunque ospitato anche quest’anno, come accaduto nel 2020, docenti di scuole del territorio che hanno avuto modo di osservare alcune attività curricolari ed extracurricolari, manifestando apprezzamento per la creatività, le metodologie utilizzate e l’efficacia formativa di quanto presentato.

Raccogliendo le impressioni dei docenti partecipanti, emerge che l’esperienza è stata considerata “significativa” e “ciò che ha particolarmente colpito è l’offerta formativa che offre la scuola, i vari progetti che rendono gli alunni protagonisti e consapevoli di un apprendimento autentico”. Inoltre è risultata “un’esperienza totalmente positiva che ha permesso di osservare una realtà scolastica d’eccellenza, diversa dalla propria, e di confrontarsi con docenti di alto livello”, ma anche “entusiasmante e proficua con una calorosa accoglienza da parte della tutor” e di tutti gli altri; un’occasione dunque che “ha arricchito le conoscenze” che potranno essere utilizzate nell’attività professionale.

È stato osservato che “Il liceo CCC è una delle poche scuole in cui la didattica innovativa trova il supporto dei mezzi”, in cui “il rischio era di fare didattica tradizionale con strumenti tecnologici, ma così non è stato”.

Si è trattato di “due giornate educative in cui partecipare attivamente alle diverse attività, vivere i ritmi e gli impegni degli studenti, incrociare i loro sguardi entusiasti nell’applicare le conoscenze, osservare le diverse metodologie dei docenti per crescere professionalmente e capire che l’utilizzo della giusta strategia di apprendimento permette di raggiungere gli obiettivi prefissati”.

I “visitatori” sono stati accolti e accompagnati a conoscere la scuola nei suoi spazi, nelle sue attrezzature, ma anche nella sua storia attraverso la testimonianza di filmati del passato più o meno recente.

Sono stati presentati progetti extracurricolari – come la Radio e il giornale scolastico “Agorà” (inseriti anche nei PCTO), il Tutorato tra pari e “Musica fluida”, che è risultato fra i tre finalisti del Premio Scuola Digitale nel 2021 premiati nella cerimonia svolasi al Padiglione Italia all’ EXPO Dubai 2020; inoltre sono state proposte attività curricolari con metodologie innovative come Digital storytelling per lo studio della geografia, Cooperative learning per una lettura originale dei testi letterari, IBSE nel laboratorio di chimica, una proposta inclusiva nel laboratorio musicale di Djambè e le esperienze dei laboratori musicali pomeridiani.

I risultati sono stati raggiunti grazie a tutto il personale docente e ATA e agli studenti che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento, coordinato dalle proff. Francesca Tornatore e Roberta Moriconi e diretto dalla dott.ssa Daniela Pittiglio, dirigente scolastico del Chris Cappell College.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.