Dopo lo stop a causa delle restrizioni imposte dal coronavirus finalmente si riapre il portone di bronzo dei Musei Vaticani e questo rappresenta un vero e proprio segnale di ottimismo. 

È stato Gianni Crea, Clavigero Vaticano, ad aprire la porta ed i primi visitatori in coda hanno affermato: “È un momento di grande gioia”, ansiosi di tornare a ammirare lo splendore della Cappella Sistina. Con questa riapertura i visitatori possono tornare ad una parziale normalità; non mancano però regole rigorosissime da dover rispettare per far sì che la visita possa svolgersi nelle migliori e più sicure condizioni. Le nuove norme, come comunicato dai Musei Vaticani, “sono prevalenti rispetto alle condizioni ordinarie riportate nelle singole sezioni del nostro sito web ufficiale”. Per accedere, occorrerà obbligatoriamente prenotare la propria visita online e “gli accessi saranno contingentati e organizzati su fasce di ingresso di 30 minuti ciascuna”. La raccomandazione è quella di “rispettare con estrema precisione” l’orario scelto.  All’interno dei Musei è obbligatorio l’uso della mascherina, occorre mantenere la distanza interpersonale di oltre 1 metro ed evitare assembramenti. Per ora non si svolgono visite guidate per via della mancanza di auricolari “sanificati” per tutti. Il direttore dei Musei Vaticani, Barbara Jatta, ha rivolto un appello ai romani: “Riappropriatevi di questo, che è il vostro museo e venite a visitarlo, a conoscerlo nel dettaglio, e ritornate!”. I Musei Vaticani sono visitati in media da 6 milioni di turisti l’anno. 

Giada Loccioni 4^Es

Fonti: https://www.artribune.com/arti-visive/archeologia-arte-antica/2021/04/musei-vaticani-riapertura-3-maggio-2021/#:~:text=Mentre%20l’Italia%20%C3%A8%20alle,per%20il%203%20maggio%202021

https://www.rainews.it/dl/rainews/media/Riaprono-i-Musei-Vaticani-si-torna-a-ammirare-lo-splendore-della-Cappella-Sistina-62f63da5-a903-4262-9b7b-27f2d21edbce.html#foto-4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.